Menu
GIORDANIA / Senza categoria

CONSIGLI UTILI PER UN VIAGGIO IN GIORDANIA

Una breve guida con consigli utili per un viaggio in Giordania e per non perdere neanche uno dei bellissimi posti che la Giordania ha da offrire!

Un viaggio in Giordania vi regalerà l’opportunità unica con un itinerario diverso ed avventuroso che vi accompagnerà da fare snorkelling nella barriera corallina, al campeggio nel deserto rosso del Wadi Rum, a fare canyoning per vedere le cascate e scoprire una città vecchia di 2,000 anni.

Consigli utili per un viaggio in Giordania

QUESTIONE SICUREZZA & MEDIO ORIENTE

Al confine tra Syria ed Iraq, la Giordania è spesso considerata un paese pericoloso da chi la conosce. Nonostante la reputazione e i conflitti degli stati vicini, la Giordania è incredibilmente un paese sicuro, politicamente stabile e ospitale con un patrimonio culturale vastissimo e pieno di attrazioni da esplorare.

Tra i consigli utili per un viaggio in Giordania c’è sicuramente quello di non partire con dei pregiudizi e vi consigliamo di vivervi il viaggio a pieno lasciandovi travolgere dalla cultura e i magnifici paesaggi.

IL JORDAN PASS | COME FUNZIONA, COSA INCLUDE E PERCHE’ CONVIENE

Il Jordan Pass è un’iniziativa interessante del Ministero del Turismo giordano che permette a chi lo acquista e trascorre più di 3 notte nel Paese di non pagare il costo del visto e fungere da documento per l’ingresso nel Paese (permettendo quindi di passare anche ad Allenby Bridge), oltre a includere nel prezzo 40 attrazione e luoghi d’interesse del Paese (es. ingresso a Petra, Wadi Rum, Cittadella di Amman, Jerash)

  • Si acquista online pagando con carta di credito o altri metodi di pagamento digitale ACQUISTA IL PASS QUI!
  • Il pass così ottenuto è valido per 12 mesi dalla data di emissione
  • Viene inviato via email insieme a una serie di brochures digitali sulle attrazioni giordane
  • È valido come biglietto per oltre 40 attrazioni (l’elenco completo si trova qui)
  • Dalla prima scansione del codice, all’ingresso di un’attrazione turistica inclusa nell’elenco, resta valido per 15 giorni
  • Se si acquista prima dell’arrivo in Giordania e si trascorrono più di 3 notti/4 giorni nel Paese, potrà essere utilizzato in sostituzione del visto

IL JORDAN PASS | QUANTO COSTA

Il costo del JP si basa sul numero di giorni che si vuole trascorrere a Petra:

  • 1 giorno = 70 JOD (90€)
  • 2 giorni = 75 JOD (95€)
  • 3 giorni = 80JOD (102€)

Notare che le giornate sono consecutive, quindi non è possibile utilizzarle in momenti diversi dello stesso viaggio.
Il nostro consiglio, è di farlo per almeno due giorni.

JORDAN PASS E VISTO | A CHI CONVIENE FARLO

Noi abbiamo optato per il Jordan Pass perchè abbiamo scelto di fare 2 giorni a Petra, ed è stato anche fortemente conveniente.

Considera che il costo di ingresso per 1 giorno a Petra è di 50 dinari giordani (circa 70€) mentre 2 giorni sono 55 dinari: se ci aggiungi 50€ di visti, hai già superato il costo del Jordan Pass. In più ci sono da aggiungere le altre 39 attrazioni che sono incluse e già pagate.

JORDAN PASS | A CHI NON CONVIENE ACQUISTARLO

Se il vostro soggiorno in Giordania è inferiore alle 3 notti, il visto è obbligatorio e non è compreso nel Jordan Pass (dovrete farlo in Italia se avete intenzione di sconfinare da Israele alla Giordania dal Ponte Allenby).

Se decidete di visitare Petra il Jordan Pass conviene SEMPRE! Il Jordan Pass è quasi sempre l’opzione più conveniente e comoda per visitare la Giordania, anche grazie al sistema davvero pratico di acquisto online e di semplice stampa a casa!

L'articolo ti sta piacendo? Metti seguici anche su Instagram dove condividiamo Tips & Curiosità di viaggio !!

GUIDARE IN GIORDANIA

Il modo migliore per visitare la Giordania è viaggiare in autonomia noleggiando una macchina e prenotarla in anticipo su internet (es. Rentalcars o Europocar) dalle numerose compagnie che si trovano all’Aeroporto di Amman Queen Alia (300 euro + assicurazione x 6 giorni \ 2 persone con la compagnia Enterprise).

COSA E’ NECESSARIO PER NOLEGGIARE UN AUTO ALL’ESTERO?

Per guidare in Giordania è raccomandata la patente di guida internazionale , ma è sufficiente la patente di guida italiana (in alcune compagnie è specificato che basta che la patente sia leggibile in alfabeto romano) in corso di validità.

L’auto in Giordania può essere noleggiata da chi ha compiuto 21 anni , anche se alcune richiedono almeno 25 anni, ed è necessario avere la patente di guida da almeno 1 anno.

Per noleggiare l’auto viene richiesta la carta di credito su cui bloccare una volta sul posto la caparra per il noleggio. Importante che l’intestatario della carta di credito risulti come guidatore della vettura (è possibile aggiungere un secondo guidatore con l’aggiunta di 6$ circa al giorno).

Prima di firmare il contratto vi consigliamo come sempre di fare qualche fotografia ad eventuali danni o graffi già presenti sull’auto al momento del ritiro.

Guidare in Giordania è piuttosto tranquillo e facile, ad eccezione di Amman che è molto caotica e piena di su e giù stile San Francisco, nonostante ciò tutti i principali siti turistici sono facili da raggiungere via La Strada dei Re o Strada del Deserto.

Alcuni fattori chiave da calcolare quando si guida in Giordania:

  • Ci sono molti controlli (checkpoints) ma semplicemente chiedono il passaporto, chiedono di dove sei e dove stai andando. Nulla da temere, solo routine.
  • Ci sono controlli della velocità e le multe in questi casi sono piuttosto severe, si raccomanda prudenza e rispetto dei limiti
  • Ci sono stazioni di servizio praticamente ovunque. (50 euro benzina per i 6 giorni, da Aqaba ad Amman).
  • Il parcheggio è facilmente disponibile in ogni sito turistico e presso molte strutture di Hotel & campi tendati nel caso del Wadi Rum.
  • I cartelli stradali sono disponibili sia in Inglese sia in Arabo

COSA INDOSSARE 👙

Riguardo ai consigli utili per un viaggio in Giordania, bisogna fare attenzione a cosa indossare. E’ importante capire e rispettare la cultura e i costumi del paese, tuttavia non ci sono regole definite (se non per accedere alla Moschea) ma solo da applicare un po’ di buon senso.

Il dress code consigliato per non dare nell’occhio (parliamo specialmente per le donne) è indossare gonne lunghe o pantaloni fino alla caviglia per entrambi.

Siamo stati in Giordania ad agosto perciò a volte indossavo t-shirt (non potete capire gli sguardi increduli delle persone che rimangono basite da un pezzo di pelle scoperta). Questi sono i veri unici momenti in cui ci si potrebbe sentire a disagio, quasi giudicati a sentirsi scrutati dalla testa ai piedi, ma sono Arabi e si sa che sono curiosi e amano i pettegolezzi quindi non vedranno l’ora di chiedervi una foto dove avete le gambe scoperte e mostrarla ad amici e parenti.

Travel Tips: portatevi indumenti di lino o cotone lunghi e larghi. Un cappello con visiera, abbigliamento tecnico per canyoning e trekking a Petra, scarpe da ginnastica comodissime, occhiali da sole e scarpe per il mare (i coralli sono particolarmente vicini alla riva ad Aqaba).

MONETA & VISTO

La moneta ufficiale è il dinaro giordano o jordan (JD o JOD) e vale più dell’euro. Infatti 1 euro corrisponde a 1,25 JD.

Visto d’ingresso: necessario.
 E’ possibile ottenere il visto d’ingresso presso:
•  Gli uffici diplomatico/consolari giordani presenti in Italia;
•  All’aeroporto di arrivo in Giordania, dietro pagamento in valuta locale (Dinari giordani);
•  Le frontiere terrestri, ad eccezione della frontiera di King Hussein Bridge/Allenby Bridge (frontiera più vicina ad Amman) e all’arrivo del traghetto dall’Egitto. 

Le tariffe e i costi relative ai visti sono le seguenti:

Visto per l’ingresso singolo: 40 dinari giordani (JOD)
Visto per due ingressi: 60 dinari giordani (JOD)
Visto con validità di sei mesi e ingressi multipli: 120 dinari giordani (JOD).

Sono esenti dal pagamento del costo del visto i titolari del “Jordan Pass” che soggiornino in Giordania per almeno tre notti.

QUESTIONE RIFIUTI & INQUINAMENTO

La Giordania è un paese caratterizzato da un’eccezionale biodiversità. È una terra che offre di tutto: monti ricoperti di pinete, vallate, paludi e oasi, gli incantevoli panorami mozzafiato del Wadi Rum e il caleidoscopico mondo subacqueo del Mar Rosso.

Nonostante la presenza di queste bellezze naturali, i Giordani non sono molto attenti e sensibili alla questione ambientali. Ci sono iniziative di raccolta rifiuti e attività di coinvolgimento del pubblico nel paese ma l’informazione manca e il territorio ne subisce i drammatici effetti !!

Per tutte quelle persone che dicono che il mondo non può cambiare, noi non siamo d’accordo ! Martin Luther King ha detto “Le nostre vite cominciano a finire il giorno in cui stiamo zitti di fronte alle cose che contano” e NON POSSIAMO STARE IN SILENZIO DAVANTI ALLA SALUTE DEL NOSTRO PIANETA, E’ UNA TEMATICA TROPPO IMPORTANTE PER NOI !

SCONFINARE DA E PER ISRAELE

Quando si lascia la Giordania è necessario sbrigare alcune formalità. È prevista una tassa di frontiera di 8 JDs ($13) tranne che negli aeroporti.

Tra Giordania e Israele esistono tre varchi di frontiera.

1) Il Ponte Allenby/Re Hussein, situato a 57 Km da Amman, a sud della valle del Giordano, aperto dalla domenica al giovedì dalle 8 alle 20 per gli arrivi e dalle 8 alle 14 per le partenze; venerdì e sabato dalle 8 alle 13.

NOTA
È necessario munirsi del visto in anticipo, in quanto non è possibile ottenerlo direttamente alla frontiera. Le automobili private e gli autobus turistici non possono attraversare il confine: i viaggiatori dovranno cambiare mezzo di trasporto o utilizzare gli altri due varchi.

2) Il confine Sheikh Hussein a nord, a 90 Km da Amman, è situato nei pressi del Lago di Tiberiade ed è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su sette, tutto l’anno.

3) Il confine sud del Wadi Araba, a 324 Km da Amman, collega le località di Eilat e Aqaba sul Mar Rosso. È aperto dalla domenica al giovedì, dalle 6.30 alle 20, venerdì e sabato dalle 8 alle 20. A questi varchi è possibile ottenere i visti per gli italiani direttamente alla frontiera; non è quindi necessario procurarsi il visto in anticipo, se non per alcune nazionalità. Il confine del Wadi Araba è chiuso nel giorno del capodanno islamico e in occasione dello Yom Kippur.

Ci auguriamo la guida con i consigli utili per un viaggio in Giordania vi sia stata utile ! Un viaggio in Giordania può solo migliorare se aggiungete una tappa in Terra Santa, qui alcuni consigli sul nostro itinerario in Israele

1 Comment

  • Fabio
    Settembre 10, 2019 at 5:37 pm

    Vi ringrazio per gli utilissimi consigli per un viaggio in Giordania! Che posti meravigliosi

    Reply

Leave a Reply