Menu
Estonia / Mar Baltico

23 COSE DA FARE A TALLINN

Ho vissuto nella capitale dell’Estonia per più di 6 mesi e questo mi da un poco di autorità per raccontarvi le 23 cose da fare a Tallinn!!
Sono stati i mesi più incredibili di tutta la mia vita e sono ancora incredula quando ripenso che Nic ha preso un volo per raggiungermi e ha vissuto gran parte di questa esperienza con me nonostante ci conoscessimo da solo 1 mese.

Il mio nome, Greta deriva dal termine greco Margaites e significa piccola Perla. E’ una coincidenza che anche Tallinn sia conosciuta come piccola Perla del Mar Baltico?

Ci emozioniamo sempre quando parliamo di Tallinn, è il posto dove ci siamo conosciuti e innamorati. Questa città conserva moltissimi dei nostri ricordi più belli e ho ancora vivida l’emozione di quando lo vidi arrivare all’aeroporto, per la gioia mi prese in braccio con tutte le borse e cademmo per terra tra mille risate. Spero che Tallinn vi mostri anche solo un pizzico di questa magia!

Immaginate una città con un borgo medievale praticamente intatto, i tetti rossi e le vecchie mura fortificate, i palazzi nobiliari, le viuzze con le botteghe artigianali, qualche imponente basilica, un castello e il Mar Baltico. Il suo centro medievale può sembrare fermo nel tempo ma l’Estonia è uno dei paese più sviluppati al mondo in fatto di tecnologia, infatti è stata definita dal presidente del Consiglio europeo Donald Tusk come “il leader della rivoluzione digitale a livello globale”.
Questa è Tallinn, capitale dell’Estonia, meta di tendenza ma mai eccessiva, aperta e rilassata.  

Ma cosa fare e vedere a Tallinn, capitale dell’Estonia? Ho raccolto in questa guida le 23 cose da fare a Tallinn: la Perla del Mar Baltico

1) CENTRO STORICO

Il centro storico di Tallinn è chiamato Vanalinn o Città Vecchia, conserva le caratteristiche di una città medievale con antiche case di mercanti, magazzini e numerosi vicoli acciottolati che confluiscono nella pizza di Raekoja Plants (Piazza del Comune). Questa zona è in leggera pendenza ed è circondata da diversi edifici medievali tra cui il Municipio che è l’unica costruzione tardogotica nel Nord Europa.

2) PALAZZO DEL MUNICIPIO

E’ uno dei palazzi del Nord Europa meglio conservati e uno dei simboli di Tallinn. Il palazzo è visitabile anche all’interno e dalla torre principale potrete ammirare tutta la piazza circostante e buona parte della Città Vecchia. Il perimetro della piazza del Municipio è interamente delimitato da bar e ristoranti frequentati da turisti. Se capitate a dicembre qui c’è uno dei mercatini di Natale più caratteristici d’Europa.

3) MANGIARE AL III DRAKOON

All’interno del Municipio c’è un piccolo locale che vi lascierà letteralmente senza parole per la sua unicità. E’ un locale a tema medievale e quindi non fatevi spaventare dal buio, tutto è illuminato con delle candele e i piatti vengono consumati rigorosamente senza posate. Non c’è servizio al tavolo, ma si va al banco a prendere da mangiare e poi si sparecchia. Si possono assaggiare alcune zuppe (renna, alce), torte salate (vegetariane o di carne) e una costina di bue enorme e tutto viene servito in particolari stoviglie in terracotta. Vi sembrerà di essere in un film di Asterix e Obelix.

4) PASSAGGIO DI SAN CATERINA

St. Catherine’s Passage, è una piccola via nella parte vecchia della città dove avrete la sensazione di tornare indietro nel tempo. Infatti, lungo questa via ci sono delle vecchie lapidi attaccate al muro che rendono l’atmosfera davvero suggestiva. Vi imbatterete in piccoli negozietti ed osterie graziose dove potersi fermare e assaggiare i piatti tipici. Le botteghe sono ospitate da piccole stanze del 15°-17° secolo e sono allestite in un modo che i passanti possano vedere gli artigiani mentre lavorano. Semplicemente il sentiero più pittoresco della città.

5) NARROW STREET

Questa via è una delle più frequentate e fotografate per i colori delle case, i piccoli negozietti e i caffè. Vi sentirete di essere nel paese di Pippi Calzelunghe!

6) PARCO DI KADRIORG

Lo Zar “Pietro il Grande” doveva amare immensamente la moglie Caterina per farle in dono Kadriorg (Valle di Caterina), un magnifico parco con annesso Palazzo appena fuori dalla città vecchia. In questa elegante dimora bianca e rossa ispirate alle ville italiane in stile liberty, lo Zar e sua moglie passavano le loro estati subito dopo la conquista dell’Estonia da parte dei russi, passeggiando tra i meravigliosi giardini perdendosi tra gli alberi secolari, laghetti con cigni e tra le statue dedicate agli scrittori Estoni.

Oggi il Kadriorg ospita due musei: quello di Arte Straniera (dipinti italiani, russi, tedeschi, olandesi e fiamminghi) e il KUMU, Museo d’Arte nazionale, che ospita la più grande collezione di arte estone del Paese.

7) KUMU, MUSEO D’ARTE NAZIONALE

Il Kumu è il moderno museo d’arte, è uno dei tanti esempi contemporanei dove il contenitore vale quanto il contenuto. Il parco tutto interno è piacevole, come lo sono alcuni locali che in estate hanno un piccolo giardino all’aperto, tra tutti spicca il Nop, dove assaggiare ottime torte e gelati biologici e guardare come gli estoni più hipster passano il tempo nei bar: leggendo.

8) LA COLLINA DI TOOMPEA

E’ la parte alta della città vecchia, sede dell’antico castello in legno costruito a partire dal X secolo, qui c’è una vista fiabesca sui tetti della città vecchia. Secondo la leggenda è un luogo costruito pietra su pietra dalla principessa Linda per seppellire il suo eroico condottiero Kalev.
Potete arrivarci con due vie: la Pikk Jalg (Gamba lunga), una rampa protetta da mura e difesa da una porta fortificata o con le scale in pietra della Luhike Jalg (Gamba corta).

Arrivati in cima e ripreso fiato potete visitare quel che resta del Castello, la Cattedrale Ortodossa di Alexander Nevsky e la Toomkirik, la chiesa più antica dell’Estonia che dà il nome alla collina. Da sempre centro politico del paese baltico, oggi la collina ospita il palazzo del Parlamento e del Governo.

9) LA CINTA MURARIA

Tallinn vantava delle mura di cinta che si estendevo per circa 2 km, alte 16 metri con ben 46 torri. Oggi è possibile ammirare buona parte delle mura difensive e più della metà delle torri, alcune di queste sono adibite a ristoranti, negozi e hotel. Passeggiando sulla cinta muraria della città respirerete un’aria fiabesca. Vi imbatterete nel bastione denominato Margherita la Grassa, soprannome attribuitogli per la sua grandezza e per lo spessore delle sue mura. Essendo la torre più vicina al mare, era utilizzata per sorvegliare gli arrivi via mare. Divenne, poi, un carcere ed oggi è la sede del Museo marittimo.

10)  KIEK IN DE KÖK – LE TORRI DI TALLINN

Una delle torri della cinta muraria è Kien in de Kön, costruita sulla collina di Toompea. Letteralmente il suo nome significa occhiata nella cucina perchè per i soldati era possibile tenere sotto controllo tutte le case che si trovavano nella città bassa, sbirciando dentro le cucine. Oggi, ospita al suo interno il Museo sulla storia Estone ed è il punto di partenza per la visita guidata al sistema di gallerie sotterranee costruite nel 1600 sotto la dominazione svedese.

Se vi stanno piacendo le 23 cose da fare a Tallinn, vi chiediamo di lasciare un like alla nostra pagina Instastam dove condividiamo i nostri viaggi. 

11) CATTEDRALE ORTODOSSA DI ALEKSANDR NEVSKIJ

La Cattedrale di Aleksandr Nevskij domina con le sue cupole la collina di Toompea. Costruita architettonicamente sul modello delle chiese moscovite è dedicata a Alexander Nevsky Principe di Novgorod, perchè riuscì a fermare l’avanzata dei Cavalieri Teutonici verso est.

La sua collocazione ha una precisa valenza simbolica, rappresentava il potere politico e religioso dell’impero zarista. La Chiesa domina Tallinn, come vollero i russi che la costruirono proprio dove si trovava la statua di Martin Lutero. Significava che la Chiesa Ortodossa russa si imponeva su quella luterana, che i russi avevano conquistato l’Estonia e che li controllavano dall’alto. Forse per questo motivo non è un monumento molto amato dagli abitanti di Tallinn che in passato ne hanno chiesto, persino, la demolizione. L’interno è sfarzoso con le sue decorazioni e con le meravigliose icone religiose.

12) IL PARLAMENTO ESTONE

Di fronte alla Cattedrale Aleksandr Nevskij, c’è il Castello di Toompea, oggi sede del Parlamento Estone nell’ala est. Facciata imponente e meravigliosa in stile barocco e di colore rosa che assume sul retro l’aspetto rude del castello medievale.

13) CASA STENBOCK

Abitazione per molto tempo della famiglia Stenbock. Situato sulla collina di Toompea, oggi, è la sede del Governo Estonee della Cancelleria di Stato. In stile neoclassico con la sua architettura semplice ed elegante merita di essere immortalata.

14) BASILICA DI SAN NICOLA

La Chiesa di San Nicola è una delle chiese medievali del centro storico di Tallinn. La Chiesa si trova poco distante dalla piazza del Municipio di Tallinn ed è un’altra attrazione culturale imperdibile della città. San Nicola, a Tallinn è il santo patrono dei marinai e dei pescatori. In Estonia però ha anche un altro significato, tipico di questa terra. San Nicola è il patrono dei bambini, forse collegato al culto di San Nicolàs, noto anche come Babbo Natale.

All’interno della Chiesa di San Nicola è conservata un’ampia collezione, che puoi visitare entrando nel Museo di arte medievale.

15) CHIESA DI SANT’OLAF

La Chiesa di Sant’Olaf, è l’edificio che più di tutti segna il profilo di Tallinn, data la notevole altezza del campanile: ben 124 metri. L’edifico è dedicato al Re Olaf di Norvegia, protettore dei marinai e nell’antichità la guglia era la più alta d’Europa utilizzata come punto di riferimento per i naviganti.  Oggi, sarà di certo faticoso salire 256 scalini per raggiungere i suoi 126 metri d’altezza, ma vi assicuriamo che ne varrà la pena.

16) OROLOGIO DELLA CHIESA DELLO SPIRITO SANTO

Il più antico orologio di tutta l’Estonia, si trova sulla facciata laterale della Chiesa dello Spirito Santo, a pochi metri da Piazza del Municipio. La Chiesa è piccola e graziosa e la torre spicca tra i rossi tetti spioventi delle case.

17) QUARTIERE HIPSTER DI KALAMAJA

Stradine e vicoli pieni di bar e bei locali, è questo lo scenario che troverete passeggiando per Kalamaja, tipico quartiere hipster della città. Questo quartiere, in passato, era il vecchio villaggio abitato dai pescatori. Oggi, sarete conquistati dalle meravigliose casette in legno e dall’odore del mare che inebria le strade.

18) IL LUNGO MARE DI PIRITA E IL MAR BALTICO

Pirita è un comune che confina con Tallinn, raggiungibile rapidamente dal centro città in autobus oppure a piedi, infatti la lunga passeggiata che costeggia il Mar Baltico è molto rilassante e panoramica.

19) CONVENTO DI SANTA BRIGIDA

Sulle sponde del fiume Pirita ci sono le rovine del convento di Santa Brigida, un edificio gotico dedicato alla santa svedese. Il convento fu quasi interamente distrutto da un incendio ad opera di Ivan il Terribile. Con il tempo si svilupparono diverse leggende popolari e i contadini estoni raccontavano l’esistenza di passaggi segreti che collegavano Pirita al centro della città. Un vero must per gli appassionati di fotografia! 

20) TORRE DELLA TELEVISIONE

La torre televisiva di Tallinn è una struttura storica per le telecomunicazioni. Può essere interessante per te se vuoi avere un’ampia vista sul paesaggio. La Torre è dotata di una grande terrazza con un’ottima vista panoramica sulla città. Fu costruita per le Olimpiadi del 1980 e utilizzata per permettere a un vasto numero di persone di seguire le gare in tutto il Paese. Per visitarla entra nella hall della Torre e chiedi informazioni per salire sulla terrazza panoramica.

21) MERCATO DELLA STAZIONE

Se siete dei nostalgici sovietici, se volete trovare cianfrusaglie russe, abiti usati, libri in russo, cibo dubbiamente igienico, il Baalti Jaam fa per voi. Il mercato di Baalti Jaam si trova a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Tallinn.

22) QUARTIERE TELLISKIVI

Una decina di minuti a piedi in direzione della stazione di Tallinn e appena oltre i binari della ferrovia che si possono attraversare senza problemi, tanto passano tre (di numero) treni al giorno, si arriva in una zona in rifacimento che prende il nome di Telliskivi. Qui il sabato c’è un relativamente animato mercato delle pulci dove chi ama il vintage fa affari. Chi ama solo curiosare si può fermare a prendere qualcosa da F-hoone, un bel bar/ristorante dall’atmosfera bohemienne, oppure fare un giro in alcuni dei negozi dell’area.  

23) UN GIORNO A HELSINKI

Vi consiglio di prendere il traghetto Tallinn-Helsinki per raggiungere la capitale della Finlandia. Le navi sono enormi sia per i passeggeri, le auto e i camion. C’è un piano bar, un pub e un supermercato. Ci sono diverse compagnie che lasciano in diversi porti di Helsinki, consiglio la Vicking Lane, in quanto si ferma nel porto principale di Helsinki davanti al mercato del pesce Kauppatori, dove potrete fermarvi a mangiare nei numerosi stand. Dal mercato attraverso via Sofiankatu in pochi minuti a piedi sarete a Senaatintori, la famosa Piazza del Senato dove si può ammirare la famosa chiesa bianca, il Duomo di Helsinki, simbolo della capitale finlandese.

I biglietti del traghetto si possono acquistare direttamente al porto oppure online nel sito DirectFerries. I prezzi sono di circa 19,90 euro a tratta.

Le 23 cose da fare a Tallinn: Perla del Mar Baltico finiscono qui! Siete pronti a visitare Tallinn? Di certo non vi mancheranno le cose pazzesche da fare in questa magica città sul mare !

No Comments

    Leave a Reply