Menu
Europa / Italia

Toscana & Val d’Ordia Road Trip: 3 Giorni

La Toscana è famosa per le sue romantiche colline, i vigneti, i castelli medievali e i villaggi pittoreschi con i fiori fuori casa. La Toscana puoi solo amarla. Vi segnaliamo un road trip di 3 giorni tra Toscana e Val d’Orcia, guidando tra le sceniche strade perdetevi negli immensi paesaggi di una delle regioni più belle in Italia.

Ci troviamo in Toscana, a sud di Siena, location di film importanti come ‘Il Gladiatore’ e Patrimonio Unesco dal 2004.

Asciano & San Quirico d’Orcia

Il road trip tra Toscana e Val d’Orcia di 3 giorni, comincia percorrendo le sinuose colline, nel cuore della Maremma proprio nella strada del Pecorile che collega Siena ad Asciano. Le strade sceniche interrotte solo da cipressi centenari e agriturismi caratteristici danno vita a panorami ampi e suggestivi ed ad ogni curva regalano un paesaggio da cartolina. Grazie alle numerose piazzole lungo le strade toscane è molto semplice fermarvi per fare una foto ad ogni angolo e ripartire.

Agriturismo Poggio Covili

Poggio Covili è uno splendido agriturismo in pietra sulle verdi colline della Val d’Orcia, si trova immerso fra la bellezza dei campi elisi e i cipressi simbolo di questa terra straordinaria.

Come arrivare e quando andare: A circa due km da Bagno Vignon si trova l’agriturismo Poggio Covili che troverete facilmente inserendo il nome su Google Maps/GPS. Vi consigliamo di fotografare questo viale caratteristico nel pomeriggio quando i clienti dell’agriturismo sono fuori e non avrei difficoltà nel scattare una foto senza nessuno sullo sfondo.

Cappella della Madonna di Vitalea

La Cappella della Madonna di Vitaleta si trova anche essa sulle colline, precisamente sulla strada che da San Quirico d’Orcia conduce a Pienza, ed è uno degli angoli più belli e suggestivi di questa incredibile zona. La delicata e poetica chiesetta si trova sulla sommità di una collina e sembra dipinta su uno sfondo che richiama da tutto il mondo l’attenzione di fotografi e pittori.

Come arrivare e quando andare: Raggiungerla non è però così semplice. Per arrivarci in auto sia da Pienza che da San Quirico d’Orcia bisogna percorrere un tratto della Strada Provinciale 146 e poi svoltare a destra se si viene da San Quirico d’Orcia seguendo la direzione indicata dal cartello turistico marrone. Imboccherete una strada a sterrare per un breve tratto finchè non vi troverete davanti a un cancello. Per raggiungere la destinazione dovrete parcheggiare la macchina e fare un tratto di circa 1 km a piedi.

Agriturismo Baccoleno

In mezzo alle colline toscane sorge l’agriturismo Baccoleno un casolare elegante e signorile, famoso per il suo viale a S costeggiato da meravigliosi cipressi.

Come arrivare e quando andare: Cercate “Agriturismo Baccoleno” sul vostro GPS o Google Maps. Le indicazioni vi porteranno di fronte a un lungo viale di cipressi con un cancello, lasciate l’auto su un lato della strada e percorrete un tratto di strada a piedi nel campo, infatti l’ingresso principale è riservato ai clienti dell’Agriturismo. L’orario migliore in cui andare è decisamente al tramonto quando il sole cala lentamente sulle colline e regala sfumature al giallo del grano.

Dove dormire

Vi consigliamo di alloggiare in una delle tante strutture ed agriturismi che si trovano a San Quirico d’Orcia. Noi abbiamo alloggiato alle La Torre Rooms, l’appartamento dispone di due camere da letto, un terrazzo molto ampio ed una cucina (purtroppo non utilizzabile per le recenti disposizioni) e si trova in una posizione strategica per raggiungere Bagno Vignoni a soli 6 km.

Bagno Vignoni & Radicofani

Una tappa molto conosciuta tra i locali ma che sta spopolando tanto tra australiani e neozelandesi è il borgo di Bagno Vignoni. Questo borgo ha una particolarità che lo ha reso fin dall’antichità famoso per le sue sorgenti termali dai tempi di Lorenzo de’ Medici, una vasca contenente acqua termale calda situata proprio nella piazza centrale del piccolo paese.

Ad oggi è vietato immergersi e fare il bagno nella vasca termale ma è possibile farlo qualche metro più in là, verso il Parco dei Mulini. Qui si trovano infatti le Terme Libere Romane, che comprendono una vasca di circa 30 m2 di formazione calcarea, le cui acque turchese vi inviteranno ad entrare.

Come arrivare e quando andare: Il Parco dei Mulini si trova a 5 minuti a piedi dal centro della piazza, seguite il percorso a ritroso e prima di entrare in paese noterete una stradina sterrata sulla sinistra. Troverete di li a poco un parcheggio nella natura, lasciate l’auto e iniziare a salire il sentiero fino alla pozza grande. Dalla pozza grande è possibile salire fino alla cascata in cima da cui si gode di una vista strepitosa. Il momento migliore in cui andare è sicuramente al mattino presto.

Bagni di San Filippo

I Bagni di San Filippo sono un luogo meraviglioso con una scultura calcarea che assomiglia ad una Balena bianca, così è chiamata la formazione che si è creata in mezzo alla natura e alle vasca di acqua termale.

Come arrivare e quando andare: Il Fosso Bianco o Balena Bianca è situato all’interno del bosco ma è facilmente accessibile dalla strada del paese di San Filippo. E’ gratuito ed è aperto al pubblico tutti i giorni 24 ore su 24. Al momento ci sono volontari della Protezione Civile che controllano l’accesso. L’orario migliore in cui andare è al mattino presto cercando di evitare i turisti che cominciano ad arrivare verso le 9.

Dove dormire

Nel suggestivo borgo medievale di Radicofani, a circa 2 km sorge su una collina Podere Pietreta che gode di una vita mozzafiato nella terra dei vini e dei formaggi. Nasce come casolare del ‘700 abitato e gestito dai pastori del tempo, oggi è una tenuta ristrutturata ed elegante dove relax e serenità sono le parole chiave di questo luogo incantevole.

Il Casale comprende ampi appartamenti e camere matrimoniali con bagno privato, arredati con mobili d’epoca nel rispetto della storia contadina, con lo scopo di farci sentire ancora più legati alla natura.

Video con il drone di Podere Pietreta #adv

Saturnia & Le Cascate del Mulino

Il terzo giorno del nostro road-trip ci siamo diretti a Saturnia, che dista 2 ore di auto. Saturnia è famosa per ospitare le Cascate del Mulino, terme naturali dove l’acqua è 37° gradi in mezzo alla natura.

Come arrivare e quando andare: Le terme libere di Saturnia (Le Cascate del Mulino) sono aperte tutti i giorni 24 ore su 24. Attenzione perchè essendo libere non troverete camerini o spogliatoi al vostro arrivo perciò dovrete attrezzarvi con accappatoio e ciabatte. Il parcheggio auto è a 50 metri ed è gratuito.
L’orario migliore in cui andare è le 5.30/6.00 del mattino in tempo per vedere l’alba, potrete godervi il posto solo per voi prima che arrivino i primi turisti e locali.

Greta e Nic alle cascate del mulino di saturnia, toscana
Cascate del Mulino di Saturnia

Dove dormire: Toscana & Val d’Orcia Road Trip di 3 giorni

Se siete alla ricerca di un posto gradevole in cui soggiornare in prossimità delle Cascate del Mulino, il b&b 8380 – Pian del Mulino fa al caso vostro. A soli 250 metri dalle terme libere questo B&b è sicuramente l’offerta migliore della zona per chi vuol essere strategicamente vicino alle cascate.

La struttura è immersa nel silenzio e nel verde e la posizione invidiabile per raggiungere le cure termali è sicuramente uno dei punti di forza. La colazione tipica italiana con cappuccino, brioche e torta del giorno si propone abbondante e viene servita ai tavoli tra le 8.30 e le 9.30.

Spero che questo road-trip di 3 giorni in Toscana & Val d’Orcia vi sia piaciuto! Seguiteci su Instagram Travellovebirds_ e su Facebook Travellovebirds: Blog di viaggi di Greta&Nic per rimanere aggiornati su viaggi, fotografia e positività.

I viaggi non finiscono qui, vi segnaliamo le guide su Budapest, Londra, Zagabria, Lubiana e tante altre..

Salva questo articolo su Pinterest per leggerlo anche dopo!

No Comments

    Leave a Reply